Permeabilità intestinale: la rivoluzione del microbiota…

Che cos’è la permeabilità intestinale? Nel nostro organismo esistono superfici di contatto con l’ambiente esterno (vedi apparato respiratorio, apparato intestinale, apparato genito-urinario) che sono fisiologicamente permeabili. La permeabilità è una caratteristica distintiva dell’intestino il cui compito è quello di assorbire i nutrienti. Il tratto di intestino dotato di massima permeabilità è rappresentato dal tenue. Le…

Probiotici: i farmaci del futuro e la BIOPROTICA

Con il termine di probiotici si indicano i batteri che normalmente popolano il nostro intestino e che collaborano con il sistema gastrointestinale nel rendere possibile la digestione, nel favorire il fisiologico assorbimento dei nutrienti e nel modulare l’infiammazione. In poche parole i probiotici sono fondamentali alla nostra sopravvivenza. Questi preziosi microrganismi possono rientrare nella formulazione…

Epilessia e dieta chetogenica

Il termine epilessia deriva dal greco epilambanein che significa “essere colti di sorpresa” ed in effetti gli attacchi epilettici danno l’impressione di arrivare all’improvviso. Perché si possa parlare di epilessia sono necessari due criteri: il primo consiste nella presenza delle crisi, il secondo nella tendenza delle crisi a ripetersi. Il verificarsi di un singolo attacco…

Dado da brodo e glutammato

Il glutammato è una sostanza chimica presente in molti alimenti.  Viene indicato in etichetta con la sigla E621 ed è uno degli ingredienti dei dadi da brodo. Glutammato, un po’ di chimica Dal punto di vista chimico il glutammato è il sale dell’acido glutammico.  Si tratta di un aminoacido non essenziale in quanto il nostro…

Mortalità cardiovascolare e microbiota: l’asse intestino-cuore

Le malattie cardiovascolari sono in costante aumento. L’infarto acuto del miocardio è tra le principali cause di morte nella popolazione adulta. Le strategie terapeutiche fin qui messe in campo consistono nel controllo dei lipidi plasmatici, della glicemia e dei valori pressori. Ma l’ipotesi che va trovando sempre più conferme in ambito scientifico è che possa…

Omocisteina alta, sintomi e terapia

Omocisteina, che cos’è? L’omocisteina è un amminoacido solforato. Non è presente in ciò che mangiamo ma lo produciamo noi stessi come intermedio metabolico della reazione di trasformazione della metionina in cisteina. L’accumulo di questo amminoacido nel sangue, condizione nota come iperomocisteinemia, rappresenta un fattore di rischio per la salute del nostro cuore e delle nostre…

Diverticoli… la dieta che non li fa infiammare

La malattia diverticolare o diverticolosi si riscontra nel 30-40% dei pazienti che si sottopongono a colonscopia. Si tratta nella gran parte dei casi (75%) di una condizione del tutto asintomatica. A determinare questa anomalia contribuiscono la dieta povera di fibre, la stitichezza e l’obesità. In alcuni soggetti vi può essere inoltre una debolezza congenita delle…

La cavitazione contro la cellulite e le adiposità localizzate

La cavitazione è una tecnica basata sull’emissione di ultrasuoni a 40 kHz ed impiegata in campo medico ed estetico. In Medicina Estetica la cavitazione viene utilizzata per il trattamento di cellulite ed adiposità localizzata. In entrambi i casi i risultati sono di grande rilievo tanto da scongiurare la necessità di ricorrere a fastidiosi interventi chirurgici….

Obesità: le nuove terapie ed il ruolo del microbiota

L’obesità è la piaga dell’epoca moderna. Tra tutti i Paesi Europei è l’Italia ad avere la percentuale più alta di bambini con problemi di sovrappeso ed obesità. Alcuni di questi bambini presentano già in età precoce  problemi di fegato grasso (epatosteatosi), insulino-resistenza e diabete alimentare. A spiegare questo trend epidemiologico non ci sono solo la…