Sindrome dell’intestino irritabile: la terapia

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS, Inflammatory Bowel Syndrome) è uno dei disturbi gastrointestinali funzionali più diffusi. Interessa circa l’11% della popolazione adulta in tutto il mondo. A causa della mancanza di biomarcatori diagnostici precisi e sensibili, l’IBS viene ancora diagnosticato sulla base dei sintomi (criteri Roma IV). L’IBS è caratterizzata da dolore addominale e alterazioni…

Dimagrire con Akkermansia muciniphila e Amuc_1100…

Nel mondo sovrappeso e obesità hanno raggiunto proporzioni epidemiche: sono oltre 600 milioni gli adulti e 100 milioni i bambini con problemi di peso. L’obesità predispone allo sviluppo del diabete di tipo 2 e delle patologie cardiovascolari. I microbi intestinali giocano un ruolo importante nel modulare il metabolismo e sono in gran parte responsabili dell’infiammazione…

Come realizzare il microbiota perfetto

Di fatto tutti siamo esposti al rischio di andare incontro ad una disbiosi intestinale a causa dello stile di vita, del cibo che mangiamo, delle terapie a cui ci sottoponiamo (vedi gli antibiotici), degli ambienti in cui viviamo e in cui lavoriamo. Sarebbe bello non sentirci mai stressati, fare regolare attività fisica e trarne piacere,…

Probiotici: i farmaci del futuro e la BIOPROTICA

Con il termine di probiotici si indicano i batteri che normalmente popolano il nostro intestino e che collaborano con il sistema gastrointestinale nel rendere possibile la digestione, nel favorire il fisiologico assorbimento dei nutrienti e nel modulare l’infiammazione. In poche parole i probiotici sono fondamentali alla nostra sopravvivenza. Questi preziosi microrganismi possono rientrare nella formulazione…

Che cosa succede ai batteri che ingeriamo?

I cibi fermentati e i probiotici rappresentano la nostra principale fonte di batteri buoni. Da sempre però ci si interroga su quale sia il destino di bifidobatteri e lattobacilli una volta che questi siano stati ingeriti. Ce li immaginiamo mentre discendono lungo il tubo digerente e non saremmo disposti a scommettere di ritrovarli vivi e…

Vino rosso, formaggio, cioccolato e mal di testa: il ruolo della flora batterica intestinale

In alcune persone certi alimenti possono scatenare l’emicrania. Lo fanno a causa del loro alto contenuto in tiramina. L’elenco degli alimenti incriminati include vino rosso, birra, bevande fermentate, formaggi, funghi, lievito, insaccati, selvaggina, pesce non fresco, spinaci, pomodori, crauti, melanzane, cavoli, cavolfiori, avocado, prugne, fichi, uva, fave, tofu, tempeh, cioccolato, frutta secca.      …